I cittadini del mondo contro i muri del capitale

articleGal_9477_7073.w_hr
 
Riceviamo e volentieri pubblichiamo:
 
Si crepano i fili spinati e le mura del sistema sotto la spinta dei popoli.

L’esodo, da terre distrutte dall’egoismo del sistema capitalistico, dalle sue guerre e dai suoi governi, è inarrestabile, travolge gli steccati dell’ipocrisia, della bugia e della violenza di chi fa profitto su morte e povertà, su sfruttamento dell’uomo ed avvelenamento del territorio.

Polizie armate, lager, che ora chiamiamo centri accoglienza, barconi fatiscenti, fortini a difesa di confini inventati e di differenze criminalizzate, non fermano quella marea umana, molto più umana dei vari Merkel, Renzi, Schauble, Tsipras, Rajoy, Hollande, Lagarde, che fa delle parole libertà, pace, fratellanza, amicizia, sacrificio il viaggio di una speranza utile al mondo intero.

Loro non possono fermarli, non si ferma la rivoluzione, non si ferma il mondo, neanche i “grandi”, le “banche”, i “massoni” sono in grado di farlo…il mondo si ribella ad un sistema di morte e di profitto, al Capitale dei ricchi che uccide i poveri di tutte le terre, comprese le nostre, e da dove il deserto dei diritti muove masse enormi, armate di coraggio e di quel pensiero di futuro, che nell’occidente “ricco” abbiamo disperso nei meandri delle falsità di istituzioni corrotte, di Stati rapaci ed assassini, di finanze senz’anima capaci di uccidere popoli interi per i loro sporchi guadagni.

Il problema, che vogliono farci sentire nostro…è il loro problema…sotto i piedi di quell’avanzata, sotto le prue di quei barconi crolla l’assioma del “sistema più bello del mondo”, crollano le certezze dei ricchi che fanno business sulla pelle dei popoli, crollano le mura ed i fili spinati, crollano le bugie di apparati servi dei più ricchi, delle lobbie, delle varie Bildenberg, di tutto quello sporco mondiale che ha reso la nostra terra inabitabile, la nostra vita un inferno, la morte un Dio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...