La lotta delle lavoratrici e dei lavoratori non si processa – Comitato 23 settembre

LA LOTTA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI NON SI PROCESSA!

Ieri mattina con un’operazione di Polizia, disposta dalla Procura della Repubblica di Piacenza, sono stati sottoposti a pesanti misure restrittive 8 dirigenti del Sindacalismo di base del S.I. Cobas e di USB.

Come compagne del Comitato 23 Settembre riteniamo di una gravità inaudita questo atto repressivo, diretto a stravolgere il significato delle lotte che, con coraggio e forte coscienza di classe, migliaia di lavoratrici e lavoratori, in particolare della logistica, conducono da anni per affermare non solo la difesa del posto di lavoro, ma diritti e dignità in solidarietà con le parti più deboli della classe lavoratrice: le donne e le lavoratrici/lavoratori provenienti da mille paesi stranieri.

La forza, l’allargamento e la solidarietà, espresse da queste lotte su tutto il territorio nazionale non possono che preoccupare Padronato e Governo in un momento in cui il torchio della crisi economica fa sentire i suoi effetti nefasti sulle parti socialmente più deboli che non credono più alle false tutele delle ricette istituzionali: da un lato un forte aumento del costo della vita, dall’altro nessuna Sanità pubblica e preventiva, nemmeno dopo una Pandemia, nessuna difesa di un ambiente che continua ad essere massacrato in nome del Dio-profitto, nessuna difesa di un’occupazione degna di questo nome, nessuna risorsa ai servizi sociali sempre più carenti.

L’aumento della povertà che ne consegue colpirà soprattutto le lavoratrici e le disoccupate, sulle quali già pesa un attacco ai diritti conquistati con dure lotte.

Ancora una volta la risposta è solo repressione e repressione, questa sì preventiva, utilizzando montature false per impedire che questa classe continui ad organizzarsi sulla via tracciata in questi anni, di una sempre maggiore coscienza di sé e per sé.

Compagne e compagni, facciamo sentire la nostra forza in tutte le iniziative che ci saranno in questi giorni in tutte le principali città e sabato nazionalmente a Piacenza, nel solco dello sciopero cui già da oggi stanno aderendo migliaia di lavoratrici e lavoratori della logistica e di tutto il privato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...