Marghera: l’ennesimo incidente annunciato, due operai immigrati in fin di vita

incendio_marghera

Oggi a Porto Marghera altri due operai, “di nazionalità straniera” tanto per cambiare, Alin, rumeno, e Pramod, indiano (non ci hanno dato finora neppure i cognomi), sono stati ridotti in fin di vita dall’insaziabile avidità di profitto dei padroni.

E’ successo al petrolchimico nella ditta 3V Sigma, una piccola multinazionale dell’ingegneria chimica che produce solventi e additivi per le plastiche, basata a Bergamo, con 650 dipendenti diretti e impianti in Italia, Stati Uniti, Cina e Brasile. Alle 10.15 è esploso un serbatoio nell’impianto dell’acetone, e i due operai, dipendenti di una ditta di Terni che si occupa di elettrosaldature, quindi – tanto per cambiare – un appalto, sono rimasti gravissimamente ustionati, specie uno dei due. Ora sono negli ospedali di Verona e di Padova, a lottare per sopravvivere.

Continua a leggere Marghera: l’ennesimo incidente annunciato, due operai immigrati in fin di vita