Solidarietà con i ferrovieri condannati per avere denunciato i responsabili della strage di Viareggio (CUB Rail)

SOLIDARIETA’CON GLI RLS CONDANNATI A PAGARE 80.000 EURO

PER AVER DENUNCIATO I RESPONSABILI DELLA STRAGE DI VIAREGGIO!

Un altro indegno attacco a chi difende la salute di lavoratori e cittadini: la Cassazione, dopo aver scagionato le imprese coinvolte e prosciolto alcuni imputati, ha condannato a 80.000 euro di spese legali i 6 Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) che hanno denunciato le responsabilità delle imprese, non riconoscendo loro il diritto di agire come parte civile.

Di fatto una intimidazione contro i rappresentanti dei lavoratori che adempiono alla loro missione di difesa della salute e della vita di lavoratori e cittadini.

Sottoscriviamo la denuncia di CUB Rail e aderiamo al loro appello a sostenere anche economicamente i compagni colpiti da questa repressione giudiziaria, che si affianca agli attacchi di questure e procure contro i lavoratori protagonisti delle lotte a difesa del salario, della salute e del posto di lavoro (Fedex Piacenza, Alcar1 Modena, disoccupati 7 Novembre a Napoli e i portuali di Genova) e contro la devastazione ambientale (NO TAV).

La nostra risposta è estendere e unire le lotte e le iniziative anche sul fronte della salute e della sicurezza sul lavoro e nella società.

Continua a leggere Solidarietà con i ferrovieri condannati per avere denunciato i responsabili della strage di Viareggio (CUB Rail)

Strage di Viareggio. Comunicati del Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio e di CUB Rail

Strage di Viareggio, ancora una volta ingiustizia è fatta e una strage resta impunita: nessun colpevole

La Corte di Cassazione ha prescritto gli omicidi colposi delle 32 vittime. Appello bis per tutti solo per disastro ferroviario, e concede all’ex AD di Ferrovie, Mario Moretti, un nuovo processo d’appello.

La Corte di Cassazione, con un colpo di spugna, ha cancellato le condanne – stabilite da 2 gradi di giudizio -per i responsabili della morte di 32 persone ammazzate mentre dormivano tranquillamente in casa loro o erano per strada.

Sono stati dichiarati prescritti gli omicidi colposi per la strage di Viareggio a seguito dell’esclusione dell’aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza nel lavoro. Con la ‘prescrizione’ per l’omicidio colposo plurimo ancora una volta il potere dello Stato salva i suoi manager assassini, assolve se stesso, uccide per la seconda volta le vittime e nega giustizia ai loro famigliari.

Continua a leggere Strage di Viareggio. Comunicati del Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio e di CUB Rail