Fermate l’apartheid di Israele! – Un appello di centinaia di ebrei israeliani

[Issam Rimawi/Anadolu Agency]

Dal sito Zeitun riprendiamo questo appello di cittadini ebrei israeliani contro l’apartheid.

Questo appello è, insieme, forte e debole. Indubbiamente forte nella coraggiosa denuncia dell’apartheid razzista che vige in Israele, nella denuncia dell’opera di “giudaizzazione” di Gerusalemme (pulizia etnica), dei crimini e delle violazioni storiche a cominciare dal 1948, del nuovo massacro della popolazione di Gaza. Debole è, invece, nella speranza (del tutto mal riposta) che la “comunità internazionale”, ovvero le grandi potenze imperialiste, che spalleggiano Israele pressoché all’unanimità, vogliano fermare tutto questo processo di colonizzazione della Palestina da loro, per decenni, permesso e incentivato.

Ma resta comunque un dato politico di rilievo: nel mezzo di una nuova operazione di guerra contro le masse oppresse palestinesi, ci sono cittadini ebrei israeliani che alzano la voce contro il proprio governo e, cosa ancora più rilevante, contro il proprio stato – laddove, con pochissime eccezioni individuali, l’ebraismo italiano pratica la caccia al filopalestinese (identificando per tale anche chi si limita timidamente a chiedere la sospensione dei bombardamenti), nel parlamento, nelle università, sulla stampa e in Tv, presentando in modo grottesco e volutamente falsificante questa nuova grandissima Intifada proletaria e popolare (con tanto di sciopero generale in tutta la Palestina storica, quale non si vedeva da 80 anni) come una mera contesa militare tra l’esercito di Israele e Hamas – laddove anche questo scontro militare è stato generato dallo scontro sociale.

Continua a leggere Fermate l’apartheid di Israele! – Un appello di centinaia di ebrei israeliani