Nuove presentazioni di “La guerra in Ucraina e l’internazionalismo proletario” a Lucca e a Napoli

Dopo le riuscite, molto interessanti, vivaci presentazioni a Marghera, Piacenza, Genova, Torino, Verona e Milano, arriva la volta, nei prossimi giorni, di Lucca e Napoli; qui sotto i dettagli.

Continua a leggere Nuove presentazioni di “La guerra in Ucraina e l’internazionalismo proletario” a Lucca e a Napoli
Pubblicità

BRT Genova: polizia e carabinieri non fanno arretrare la lotta dei lavoratori! – SI Cobas

Questa mattina (7 ottobre) nutrita e agguerrita assemblea dei lavoratori alla BRT di Genova per rilanciare la lotta e la mobilitazione!

Polizia, crumiri e bonzi sindacali non ci fanno paura! La lotta continua!

La straordinaria solidarietà raccolta in questi giorni in tantissimi magazzini BRT (da Cazzago San Martino ad Albairate, da Landriano a Sedriano) è il segnale migliore della forza e dell’unità dei lavoratori organizzati nel SI Cobas.

Full-time per tutti i lavoratori, rientro del lavoratore in BRT Genova, fine di ogni discriminazione e provocazione contro i lavoratori in lotta! Costruiamo la mobilitazione generale lungo tutta la filiera BRT!

TOCCANO UNO, TOCCANO TUTTI!

Continua a leggere BRT Genova: polizia e carabinieri non fanno arretrare la lotta dei lavoratori! – SI Cobas

Genova: l’ospedale S. Martino alza bandiera bianca per carenza di personale – SI Cobas Sanità

GENOVA: L’OSPEDALE S. MARTINO ALZA BANDIERA BIANCA! POCO PERSONALE E GLI INTERVENTI CHIRURGICI “MENO URGENTI”SARANNO RINVIATI DI TRE MESI!

E’ un fatto gravissimo, una vera Caporetto sanitaria che incide sulla qualità della vita di tutti quei cittadini che pagano le tasse e si aspettano, in ritorno, di essere curati dal Sistema Sanitario Nazionale.

Poiché siamo in campagna elettorale subito partono le accuse a Toti, che, in quanto Presidente della Giunta Regionale, è il più ovvio responsabile di questa Caporetto sanitaria. L’accusa più tagliente che gli viene rivolta è quella di incapacità, dalla quale il rubicondo Presidente si difende con la supercazzola del “tranquilli: stiamo solo riorganizzando, ottimizzando, ecc.”.

Al nostro sindacato di far campagne propagandistiche per tirare la volata a qualche “partito amico” importa zero: la carenza di personale la denunciamo da anni, senza preoccuparci del colore politico di questa o quella giunta. E sappiamo che non è per “incapacità” che non si assume: è una scelta! Una scelta politica trasversale, che riguarda tutta la Sanità pubblica italiana e tutti coloro che la governano!

Continua a leggere Genova: l’ospedale S. Martino alza bandiera bianca per carenza di personale – SI Cobas Sanità

31 MARZO: CON LA LOTTA DEI PORTUALI! NO ALLA GUERRA DEL CAPITALE! NO AI TRAFFICI D’ARMI! – SI Cobas Genova

La nave Bahri fa di nuovo scalo a Genova, portando nelle sue stive armamenti micidiali che alimenteranno il genocidio delle popolazioni sottoposte a bombardamenti devastanti, come avvenuto in Yemen, con migliaia di morti, distruzioni massicce delle infrastrutture di base (fognature, acquedotti, ospedali), sviluppo di epidemie (il colera in Yemen ha già fatto stragi di massa).

A foraggiare questo traffico infame sono tutti gli Stati, con in testa gli USA e i paesi europei, fra i quali uno dei primi posti è occupato dall’Italia, che ipocritamente “ripudia la guerra”… ma esporta armi alla grande e alimenta robustamente i conflitti quando servono gli interessi delle sue multinazionali, delle sue banche, dei suoi “oligarchi” (eh si, gli “oligarchi” ci sono anche qui…).

Continua a leggere 31 MARZO: CON LA LOTTA DEI PORTUALI! NO ALLA GUERRA DEL CAPITALE! NO AI TRAFFICI D’ARMI! – SI Cobas Genova

Lo sciopero dei riders di Just Eat a Genova, Monza, Bologna e Torino – SI Cobas

RIDERS JUST EAT IN SCIOPERO: BASTA SALARI DA FAME E SFRUTTAMENTO, LOTTIAMO IN OGNI CITTÀ PER DIRITTI, SALUTE E DIGNITÀ

Una prima e importante giornata di sciopero interregionale si è svolta ieri, 22 Gennaio, nelle principali città del Nord Italia. I riders di Just Eat, organizzati con il SI Cobas, hanno deciso di condurre una prima giornata di mobilitazione unitaria a seguito degli scioperi di dicembre che, partiti da Torino e poi raccolti da Genova e Roma, avevano lanciato l’appello per una mobilitazione congiunta in più città possibili.

Appello che sorge, innanzitutto, dalla necessità di combattere l’accordo integrativo-truffa firmato da CGIL-CISL-UIL con cui si peggiora il contratto della Logistica: oltre che ai mezzi aziendali, allo stop con garanzia del salario in caso di maltempo, la divisione della città in zone di lavoro, è emersa in maniera preponderante la necessità di applicazione integrale del CCNL della Logistica e di essere inquadrati come drivers al livello G1 (9,64), e non con l’attuale inquadramento con cui si guadagna 7,50 lordi.

Continua a leggere Lo sciopero dei riders di Just Eat a Genova, Monza, Bologna e Torino – SI Cobas