Solidarietà alla lotta delle lavoratrici dell’Hotel Gallia a Milano (Comitato 23 settembre)

Si è svolto ieri il presidio davanti alla prefettura di Milano per denunciare l’insostenibile situazione in cui versano le lavoratrici e i lavoratori degli alberghi della città (e non solo), e l’ennesimo cambio appalto che ha interrotto la trattativa  con i sindacati, fra cui il SI Cobas, che stanno portando avanti la trattativa. Si tratta di un anticipo di quello che si prefigura per altre centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori dopo lo sblocco ufficiale dei licenziamenti. Le lotte in corso vanno appoggiate con la massima solidarietà e socializzate per arrivare a costituire un fronte di classe unitario contro il padronato e il governo Conte.

Solidarietà alla lotta delle lavoratrici dell’Hotel Gallia

Gli alberghi di lusso, ecco un settore che negli anni ha avuto nella Milano capitale della moda una inarrestabile espansione, un settore in cui si lucrano ingenti profitti grazie alla clientela di super ricchi e soprattutto al super-sfruttamento dei lavoratori che vi operano e, ultimo anello della catena, delle lavoratrici delle pulizie. Le condizioni di lavoro, quando il lavoro c’era, erano una sintesi del peggio: grazie al sistema degli appalti, paghe da fame e lavoro a cottimo! Con il cambiamento continuo delle ditte appaltatrici, malattie e maternità non pagate, mancati rimborsi del 730 e la perdita di ogni diritto al mantenimento del posto di lavoro.

Continua a leggere Solidarietà alla lotta delle lavoratrici dell’Hotel Gallia a Milano (Comitato 23 settembre)
Pubblicità