Perù: minatori in sciopero contro l’aumento dei casi di Covid – Bill van Auken (italiano – spagnolo)

Riprendiamo in traduzione dal WSWS un articolo di grande interesse, per diverse ragioni.

1 – Ci parla del Perù, il paese primatista al mondo per morti da Covid 19 – un paese che ha un governo di “sinistra” inginocchiato davanti alle multinazionali angloamericane e cinesi (sì, anche cinesi), un paese ignorato dai media di regime per i quali il solo mondo di cui vale la pena occuparsi è quello bianco e occidentale, e ovviamente anche dai torbidi circuiti per cui questa pandemia è “più o meno una normale influenza”.

2 – Mostra come in Perù, esattamente allo stesso modo che in Italia e ovunque, i capitalisti peruviani ed esteri hanno preteso che la produzione di valore andasse avanti senza ostacoli in piena pandemia, qualunque costo ne derivasse per la salute degli operai e dei proletari – con quel di più di infamie e di vessazioni abituale nei paesi dominati dall’imperialismo, quale è il Perù.

3 – Dimostra, una volta di più, che in questa pandemia la protezione della salute e della vita dei proletari dipende interamente, esclusivamente, dalla loro auto-organizzazione, dalla loro autonomia di classe, dalla forza della loro, della nostra lotta.

Ante que el dinero, nuestra salud es primero!

Viva i minatori di Quellaveco in sciopero!

Martedì 24 gennaio migliaia di lavoratori della miniera di Quellaveco, nella regione meridionale di Moquegua, in Perù, hanno scioperato denunciando la diffusione incontrollata del Covid-19 nei campi minerari e il mancato rispetto da parte della Anglo American e dei suoi appaltatori anche dei minimi protocolli di sicurezza.

Cantando “Antes que el dinero, nuestra salud es primero” (“Prima del denaro, viene la nostra salute”), hanno lasciato il lavoro e il campo minerario per esigere che il gigante minerario transnazionale si assuma la responsabilità dei minatori e dei lavoratori edili malati. “Esigiamo un trattamento migliore, dal momento che l’azienda non sta rispettando i protocolli di biosicurezza”, ha detto un lavoratore ai media locali. “Ci sono molti lavoratori positivi al Covid che hanno dormito per giorni nelle tende insieme a persone sane. Devono adottare misure come l’isolamento e l’evacuazione di questi casi per non diffondere il virus, ma non lo fanno”.

Continua a leggere Perù: minatori in sciopero contro l’aumento dei casi di Covid – Bill van Auken (italiano – spagnolo)